Toyota Funari ai Green Days per un futuro più ecologico e sostenibile

11 Settembre 2020

Ecologia, mobilità sostenibile e risparmio energetico: questi i temi al centro delle varie tappe di Green Days, l’evento itinerante dedicato al mondo dell’innovazione e della sostenibilità tenutosi in via Scarlatti, a Napoli il 19 maggio scorso. Anche quest’anno, come per le edizioni precedenti, Toyota Funari ha scelto di aderire all’iniziativa, con l’installazione di stand e infopoint. L’ambiente e ciò che ci circonda è infatti una delle tematiche che sta a cuore anche al Gruppo Funari che ha scelto di integrare nella strategia aziendale valori e obiettivi riguardanti l’impatto sull’ambiente. Il responsabile commerciale Marco Cestari presente in loco, ha illustrato ai presenti come Toyota sia diventata leader nelle soluzioni ecologiche per la mobilità. La multinazionale giapponese da tempo ha assunto la propria responsabilità aziendale nei confronti dell’ambiente e delle comunità in cui opera traducendola in un impegno a 360° per raggiungere l’obiettivo di una mobilità sostenibile.

Numerose le azioni lanciate dall’azienda per ridurre e compensare l’impatto ambientale delle proprie attività di produzione: sono state piantate numerose foreste in diverse aree del pianeta in modo da recuperare la CO2 emessa. Contemporaneamente, Toyota ha sperimentato un’ampia varietà di soluzioni per produrre veicoli sempre più eco-compatibili attraverso importanti programmi di Ricerca e Sviluppo, in piena filosofia Green. La mission del colosso nipponico, infatti, è quella di far convivere in armonia l’uomo, l’automobile e l’ambiente, ha tra i suoi obiettivi principali quello di garantire che i suoi prodotti – dal design alla produzione, dall’utilizzo quotidiano allo smaltimento – abbiano un impatto ambientale il meno invasivo possibile. Partecipare e promuovere iniziative come quella dei Green Days a Napoli resta un ottimo modo per sensibilizzare non solo gli amanti delle quattro ruote, ma anche la popolazione in generale, sul tema dell’ecologia e della salvaguardia del pianeta Terra.

Altre news